LE ATTIVITÀ

Enogastronomia, corsi di cucina, prodotti e piatti tipici

Una Vacanza presso il Camping Panorama del Chianti non vuol dire solo relax, benessere e panorami da sogno ma anche buon cibo. La Toscana infatti è rinomata non solo per paesaggi e cultura ma anche per le numerose “attrattive” enogastronomiche, frutto di terre fertili, clima mite e antiche tradizioni locali. La tradizione culinaria Toscana riflette nei cibi la propria origine contadina e semplice, ed esalta la bontà e la genuinità delle materie prime che la compongono.

Il Chianti per il turista enogastronomico è il luogo ideale che offre interessanti itinerari alla ricerca di sapori autentici. Presso il nostro Campeggio, nell’area Bar, si svolgono periodicamente eventi di degustazione, dove si possono assaggiare alcuni dei prodotti tipici della regione. Inoltre il nostro staff è sempre a disposizione per suggerimenti su eventi nelle fattorie della zona, molte di queste biologiche o biodinamiche, che propongono degustazioni di olio, vino e materie prime della zona, con possibilità di acquisto dei prodotti.

 

CORSI DI CUCINA

Per chi vuole scoprire i segreti della cucina Toscana mentre è in vacanza, per chi vuole avvicinarsi alla tradizione del posto nel suo aspetto più gustoso e per gli amanti di questa arte sono disponibili nelle vicinanze del Campeggio, numerosi corsi di cucina. Prevalentemente per adulti, ma alcuni anche per bambini, possono durare sia solo un pomeriggio che, una settimana intera. Si va da corsi per principianti a corsi più intensivi, tutti, molto spesso comprensivi di cene, incontri, laboratori e degustazioni. Davanti ad un calice di buon vino, in splendidi casolari e fattorie toscane, in compagnia di esperti e simpatici cuochi, imparerete a cucinare i vostri piatti preferiti. Lezioni pratiche sulla preparazione di pietanze tipiche quali pizza, pasta ed altri.

Il risultato? Piatti buoni e genuini, 100 % made in Tuscany, da riproporre ad amici e parenti al ritorno dalle vostre ferie.

Presso la reception del Camping Panorama del Chianti, potrai trovare informazioni dettagliate su tutti i corsi che si tengono nella zona.

ALCUNI PRODOTTI TIPICI TOSCANI

Vino Toscano e le “Strade del vino”

La Toscana è la terra del vino per eccellenza. Le sinuose colline della campagna sono percorse da filari di viti dalle quali si ricavano le preziose uve che, sapientemente lavorate si trasformano in vini pregiati come il Chianti, Il Brunello, il Morellino, Il Nobile di Montepulciano, Il Carmignano, Vernaccia di San Gimignano e il Morellino di Scansano. Recentemente per meglio far conoscere il Vino e i prodotti tipici della Toscana sono stati inaugurati alcuni percorsi, segnalati da appositi cartelli, detti “Strade del vino “. Sono itinerari che portano alla scoperta di territori tipici per la produzione di vini, e caratterizzati, oltreché da vigneti e cantine di aziende agricole aperte al pubblico, da attrattive naturalistiche, culturali e storiche particolarmente significative.

Olio Toscano

Un prodotto genuino e amatissimo, l’olio di oliva rappresenta per la Toscana un prodotto agricolo di qualità. Famoso nei secoli, la tradizione dell’olivicoltura viene portata avanti sin dal Medioevo, viene ricavato con metodi antichi, con la tradizionale coltivazione delle piante e per lo più ancora prodotto in frantoi artigianali. Il suo valore si è mantenuto alto, per l’attenzione continua dei coltivatori. Il Toscano è un olio garantito e controllato in ogni fase di lavorazione. In alcuni luoghi, la sua produzione, selezionata e molto contenuta, ne fa un prezioso alimento DOC. Oltre a costituire l’ingrediente principe di molte ricette Toscane come la bruschetta e la pasta aglio, olio e peperoncino, è da aggiungere a squisiti piatti, per esaltarne i profumi ed i sapori.

Pane Toscano

Un pane semplice, dall’aspetto rustico, con crosta friabile e croccante, che si riconosce per il colore nocciola scuro opaco e mollica molto alveolata. Si conserva a lungo se cotto nel forno a legna e la sua caratteristica principale, che lo rende unico, è quella di essere completamente privo di sale e con un sapore della mollica leggermente acidulo. Accompagnato da cibi saporiti e piccanti offre un contrasto molto gradevole. Il pane “sciocco” è spesso utilizzato per crostini, piccole fette o dadi di pane scaldato al forno, arrostito o fritto. I crostini vengono serviti prevalentemente come antipasto, insieme a salumi o pesce o come accompagnamento a zuppe e a primi piatti.

Pecorino Toscano

Un tempo chiamato “cacio marzolino” perché la sua produzione iniziava nel mese di marzo, è un formaggio italiano a Denominazione di origine protetta. Si ottiene da latte ovino intero con l’aggiunta di fermenti e caglio di vitello. Sia stagionato che fresco, si accompagna bene con miele, marmellata, frutta e verdure fresche di stagione. Il Pecorino Toscano fresco, si abbina bene con vini bianchi, mentre quello stagionato, a vini rossi.

PIATTI TIPICI TOSCANI

Pasta e pane

Pici (simili agli spaghetti ma più larghi);Tortello maremmano con spinaci, Ravioli (l’interno dei tortelli, ricotta e spinaci); Tortello di patate; Panigacci (un tipo di pane rotondo, non lievitato e cotto in uno speciale piatto di terracotta); Testaroli (Particolare tipo di pasta fatta in casa).

Carne e salumi

Agnello di Zeri, Buristo o Mallegato (insaccato di carne e sangue di maiale), Mortadella di Prato, Finocchiona, Capocollo, Lampredotto. Il Lardo di Colonnata, Biroldo (insaccato di carne di maiale realizzato con le parti considerate meno nobili); Roventino (frittella di sangue di maiale fatta con farina e spezie); Tarese (salume di carne di maiale); Sambudello (dall’aspetto simile a quello della salsiccia).

Pesce

Bottarga, Cacciucco, Caldaro dell’Argentario (zuppa di pesce).

Verdure e Legumi

Fagiolo zolfino, Patata di Regnano, Patata di Zeri, Patata rossa di Cetica, Pomodoro costoluto fiorentino, Pomodoro cuore di bue, Pomodoro grinzoso, Carciofo sanminiatese, Patata bianca del Melo, Fagioli di “Sorana” Farinata di ceci

Formaggi

Pecorino di Pienza, Raviggiolo, Stracchino Caprino

Dolci

Brigidino di Lamporecchio, Bruttiboni, Castagnaccio, Cavallucci, Cialda di Montecatini, Schiacciata alla fiorentina, Schiacciata con l’uva, Necci (con farina di castagne), Pan di ramerino, Panforte, Ricciarelli, Zuccherino di Vernio. Biscotti di Prato, Fichi secchi, Buccellato di Lucca, Torta co’ bischeri.